Tutto sull’addestramento positivo

Potrei dare una risposta semplice, dicendo che l'addestramento positivo è un modo di educare il cane senza l'uso di avversioni, concentrandosi su ricompense positive e mirando al benessere dell'animale. Ma la verità è che va ben oltre, perché se non capisco un po' come pensa il mio cane, cosa è bene o male per lui come specie, non serve a niente.

Se parlo di benessere e non capisco cosa sia il benessere per il mio cane, potrei semplicemente fare per lui quello che ritengo sia un bene per me, e sbaglierei. Quindi, prima di tutto, è importante conoscere le reali esigenze del cane, cercare di capire il suo comportamento, come comunica e ricordarsi sempre che quando pensiamo che qualcosa vada bene per noi, non necessariamente va bene per il cane.

La base del Positive Training è rispettare il cane come specie.

AP va ben oltre l'insegnare al cane a impartire comandi, ovviamente anche questo è molto importante, aumentare il repertorio (insegnare più comandi) aiuta il nostro cane a comunicare meglio ea prendere decisioni più assertive. Ma prima dobbiamo considerare diversi elementi che compongono la vita del cane.

Come applicare il Positive Training nella vita di tutti i giorni

I cani hanno bisogno di routine

I cani hanno bisogno di sapere cosa succederà, avere un pensiero di routine sui bisogni del cane fa la differenza, è importante soddisfare i suoi bisogni come specie. Avere passeggiate quotidiane, giocattoli funzionali che li incoraggino a manifestare i loro comportamenti naturali. Una corretta routine diminuisce lo stress e l'ansia del cane, quindi attenua le possibilità di comportamenti indesiderati.

Gestione ambientale per cani

L'ambiente influenza notevolmente il comportamento dei nostri cani, quindi è molto importante avere un ambiente favorevole alla disciplina dei nostri cani. Se prendi un cucciolo e lasci un mucchio di pantofole in giro per casa, è difficile impedirgli di rosicchiare irresistibilmente quelle pantofole. Prendi le cose potenziali – e sbagliate – che il tuo cane potrebbe non raggiungere.

Rinforzo positivo nell'allenamento quotidiano

Rafforzare i buoni comportamenti, e questo va ben oltre il dare un bocconcino, significa riconoscere i comportamenti desiderabili, e mostrarlo al cane fornendogli qualcosa che lo renda felice, potrebbe essere la tua attenzione, il tuo affetto, chiamarlo sul divano, qualcosa che lui come, che può anche essere mangiato.

Rispetta il cane come un cane

Rispettando il cane come specie, comprendendo le sue paure, i suoi limiti, e non solo aspettandosi che il nostro cane ci rispetti e ci obbedisca. Capire che i cani hanno bisogno di ripetizioni per imparare ciò che stiamo insegnando, questo rafforza i percorsi neurali, rendendo quell'azione più familiare e più facile.

Costruisci una relazione con il tuo cane

Quando investiamo nella relazione, aumentiamo le possibilità che il nostro cane faccia ciò che vogliamo. Ad esempio: se la madre chiede a suo figlio di lavare i piatti, potrebbe farlo per paura dell'atteggiamento della madre se non lo fa, perché vuole qualcosa in cambio, e allora lo farà sempre per interesse, oppure semplicemente perché capisce che lavare i piatti è importante. Un'altra analogia: se stai camminando per strada e una persona sconosciuta ti chiede di prendere in prestito denaro, non lo presterai, perché non hai fiducia, giusto? E se fosse qualcuno vicino a te di cui sai di poterti fidare? i cambiamenti
abbastanza, vero? Anche con il nostro cane funziona così. Investire in una buona relazione farà sempre la differenza per le sue decisioni.

L'allenamento positivo funziona?

Quando parliamo di addestramento positivo, stiamo parlando di concentrarci su ciò che è buono per il nostro cane, insegnando in modo efficace, efficiente ed etico. Pensa: questo danneggerà il mio cane? Lo farà allontanare o avrà paura di me? Creeremo sempre strategie per rafforzare il nostro legame. Nell'allenamento positivo, oltre a considerare tutto quanto sopra, ci concentreremo sempre su ciò che vogliamo, non sulla correzione di qualcosa. Se il cane sta facendo qualcosa che considero indesiderabile (rosicchiare il piede del tavolo, tirare la camminata, saltare sui visitatori, ecc.), l'approccio sarà: cosa sta spingendo il cane ad agire in questo modo, capire le ragioni e lavorarci sopra, mirando a modificare il comportamento.

Il cane non obbedirà per paura, ma agirà correttamente perché gli è sempre stato insegnato a SAPERE ciò che è giusto (non masticare i tuoi mobili, per esempio).

Sì, Positive Training funziona per cani di tutte le razze, dimensioni, temperamenti, livelli di energia e aggressività. Qualsiasi aspetto comportamentale/emotivo può essere trattato solo con il Positive Training.

Come allenarsi usando il Positive Training?

Non usiamo punizioni positive (che inseriscono disagio), solo punizioni negative (che eliminano qualcosa), fanno sì che il cane smetta di guadagnare una ricompensa, ad esempio: se il cane sta saltando e ancora non conosce un altro comportamento incompatibile, come stare seduto per esempio, lascio il posto, o volto le spalle. Quindi non rinforzo il salto, e la tendenza è che riduca il comportamento, ma è un modo iniziale, poiché aumenta il repertorio come ho detto
sopra, migliorerà le possibilità che questo comportamento non si ripeta o non si intensifichi.

Guarda qui come correggere un cane in Positive Training

Non lavoriamo con l'inserimento di disagio fisico e pianificheremo sempre un allenamento con il minor stress possibile. Guarda cosa parla Karen Pryor della punizione, nel suo libro: Don't Shoot the Dog:

“Questo è il metodo preferito dagli esseri umani. Quando il comportamento va male, pensiamo subito a punire. Sgridare il bambino, picchiare il cane, ritirare lo stipendio, multare l'azienda, torturare il dissidente, invadere il paese. Tuttavia, la punizione è un modo rozzo di modificare il comportamento. In effetti, la maggior parte delle volte la punizione non funziona.

La cultura di punire, punire è ancora molto presente, quindi ogni volta che assumi un allenatore, parla con lui per capire i suoi metodi, scopri se usa avversivi come: spruzzi d'acqua, soffocamento, sonaglio di monete, colpi, urla, spaventi, tra gli altri (ci sono molti avversivi là fuori), qualcosa che potrebbe danneggiare di proposito il tuo cane. Alcuni formatori dicono di essere "positivi" un giorno li vedi usare una "guida unificata", che non è altro che una catena di strozzatura con un altro nome. Questo professionista è tutt'altro che positivo.

L'addestramento positivo funziona con una base scientifica, mirando a un'educazione gentile e piacevole per il cane e per tutta la famiglia. È importante sottolineare che l'addestramento positivo è indicato per tutti i cani, indipendentemente dalla taglia o dall'età. Rivoluzioniamo il nostro modo di comunicare e insegnare ai nostri cani? Meritano il meglio!

Prodotti per il tuo cane

Related Stories

Llegir més:

Immagini di cavalli bellissimi: 10 foto mozzafiato

Gli amanti dei cavalli sanno quanto questi magnifici animali possano essere affascinanti e...

Incrociando un Husky con un Lupo Cecoslovacco: scopri il...

Hai mai sentito parlare del risultato sorprendente dell'incrocio tra un Husky e un...

Frattura zampa cane: tempi di guarigione e trattamento

12 settimane A seconda del tipo di frattura e del metodo di fissazione utilizzato...

Quanto vive in media un cane meticcio: scopri letà...

15 anni circa. Le caratteristiche dei cani meticci. Proprio grazie al rimescolamento genetico, di...

Prosciutto cotto e cani: perché è pericoloso

7 / 12: I cibi da non dare ai cani: gli insaccatiSe si dà...

Il pinguino è un pesce: scopri cosa mangia

Il pinguino è un pesce: questa affermazione è errata. Il pinguino è, in realtà,...