Obesità canina

Attenzione: potresti danneggiare la salute del tuo amico

I numerosi secoli di addomesticamento hanno conferito al cane il privilegio di essere il più attento tra gli animali addomesticati dall'uomo. Ciò significa che puoi gustare del buon cibo e anche condividere le nostre cattive abitudini e le stranezze della civiltà. Cioè, proprio come gli umani, anche i cani hanno sofferto di obesità. Ma a differenza di noi, mangiano quello che gli viene servito, il che significa che i responsabili dell'obesità canina sono gli stessi esseri umani.

L'immagine di un cane grasso come sinonimo di un animale vivace appartiene al passato; è necessario conoscere le conseguenze nefaste derivate da uno stato di grasso eccessivo per non permettere che si verifichi, e ancor meno per favorire l'obesità, spesso riflesso di un mal compreso affetto nei confronti di un animale domestico. Molti pensano che un animale grasso sia sinonimo di tenerezza. Altri li riempiono di cibo perché pensano che il cibo sia amore e che debbano soddisfare ogni desiderio del cane o del gatto. Ma queste abitudini non solo diminuiscono la qualità della vita del Il 30% dei cani soffre di obesità. animale, poiché sta accorciando il tempo che starà con il proprietario, cioè la sua vita sarà più breve a causa di tutti i problemi di salute che l'obesità porta con sé.

Circa un terzo dei cani da compagnia soffre di questo problema, che colpisce le femmine più dei maschi e, secondo alcuni, alcune razze più di altre. I cani sterilizzati tendono anche a ingrassare più degli altri, quindi è molto importante che la loro dieta venga monitorata ancora più da vicino.

Come capire se il cane è grasso

L'obesità è più “un eccessivo accumulo di grasso corporeo” che “sovrappeso”, in quanto tale eccesso può essere verificato anche da ritenzione idrica o per una massa muscolare importante. Tuttavia, la valutazione del grasso è relativamente soggettiva, l'individuo, la razza o la morfologia devono essere presi in considerazione per questa analisi. L'obesità si riflette fisicamente in una certa deformazione, dovuta a depositi di grasso generalizzati o localizzati in alcune parti del corpo.

Per la diagnosi il veterinario si affida alla palpazione del tessuto adiposo che ricopre il torace: in condizioni normali le costole del cane sono distinguibili solo allo sguardo, più facili da sentire. Gli zootecnici hanno, per questo argomento, nel loro arsenale di formule, un'equazione del rapporto tra il peso di un cane e il suo perimetro toracico; Sebbene approssimativa, questa formula (P=80 c³, dove P rappresenta il peso in chilogrammi e la circonferenza toracica in metri) consente un'approssimazione del grado di deviazione da una proporzione normale. Infine si può ricorrere alle tabelle delle misure pubblicate dai circoli, perché, da una razza all'altra, a parità di altezza e garrese, i pesi variano molto.

Forse non è perché il tuo cane mangia molto.
L'origine dell'obesità non è sempre l'eccesso di cibo. Si stima che il 25% dei cani obesi soffra di ipotiroidismo. D'altra parte è nota la tendenza degli animali castrati ad ingrassare (le statistiche mostrano che questa tendenza aumenta nelle femmine) ma sembra che la sterilizzazione induca l'obesità solo per i motivi psicologici che ne derivano, poiché le iniezioni di ormoni sessuali nel gli animali castrati non correggono il peso acquisito.

Al contrario, le ghiandole surrenali producono troppo cortisolo, che sviluppa la sindrome di Cushing, caratterizzata da addome disteso, perdita di capelli e muscoli soffici. Un animale che presenta questi sintomi beve e urina molto e difficilmente si sazia.

Da segnalare infine la rarissima lesione dell'ipotalamo (un tumore per esempio), centro della sazietà. Un disturbo nel suo funzionamento può essere responsabile di una fame smodata.

Meno convenzionale e più frequente, il consumo eccessivo di cibo di origine psicologica entra in quella che viene chiamata obesità da stress. Un cane in buona salute può diventare bulimico in risposta allo stress o ad uno shock psico-affettivo. Alcuni casi di obesità si osservano anche in cani “vittime” di un affetto esagerato da parte del padrone, che si traduce in leccornie. Certo è che, qualunque sia il motivo del consulto, il veterinario deve sempre tener conto dell'ambiente che lo circonda, psicologicamente ed affettivamente.

Conseguenze dell'obesità nei cani

Aumento del rischio negli interventi chirurgici – Necessità di una dose maggiore di anestesia e minore visibilità degli organi coinvolti nella massa grassa;

Maggiore sforzo su cuore, polmoni, reni e articolazioni – Quasi tutti gli organi del cane devono aumentare il loro tasso di attività per mantenere la massa aumentata dell'animale.

Aggravamento di malattie articolari, come l'artrite – L'aumento di peso costringe il cane a forzare di più le articolazioni per potersi muovere. L'artrite, che causa forti dolori, può svilupparsi a causa dell'aumento della pressione su ginocchia, fianchi e gomiti. Questa condizione è ancora più preoccupante nelle razze di taglia grande che sono già predisposte a sviluppare la displasia.

Sviluppo di problemi respiratori nella stagione calda e durante l'esercizio – In un cane obeso i polmoni hanno meno spazio per riempirsi d'aria e in cambio devono aumentare la loro capacità di assorbimento di ossigeno per fornire aria al maggior numero di cellule del corpo.

Sviluppo del diabete – Malattia incurabile che può richiedere iniezioni giornaliere e può portare alla cecità. L'incapacità della produzione di insulina di elaborare l'aumento dei livelli di zucchero è alla base dello sviluppo del diabete .

Aumento della pressione sanguigna che può portare a problemi cardiaci – Il cuore è un organo che è fortemente influenzato dall'obesità. Il cuore ha bisogno di aumentare la sua capacità di distribuire il sangue in molti più siti che sono stati creati con l'accumulo di massa. Poiché il sangue deve percorrere percorsi più lunghi, la forza o la pressione con cui viene pompato deve aumentare.

Aumento della probabilità di sviluppare tumori – Recenti studi associano lo sviluppo del cancro , in particolare al seno o al sistema urinario, con l'obesità.

Perdita di efficacia del sistema immunitario – Le malattie virali sembrano colpire i cani in sovrappeso in modo più aggressivo.

Problemi gastrointestinali – La diarrea e l'aumento della flatulenza si verificano più spesso nei cani obesi, una situazione che non è piacevole né per il cane né per il proprietario.

10 consigli per combattere l'obesità

Labrador Obeso X Labrador Normale Alcune semplici raccomandazioni al riguardo, sufficienti per correggere o evitare l'eccesso di peso, sempre opportune per altre complicanze:

1. Convinciti dello stato di obesità del tuo cane e osserva tutto ciò che l'animale mangia durante il giorno.

2. Ridurre il valore energetico della sua razione dal 20 al 40% (senza ridurne il volume, in quanto i nutrizionisti hanno dimostrato che un cane abituato a un certo volume di cibo tende a mantenerlo, anche se il cibo è meno energetico).

3. Frazionare il mangime durante il giorno (è meglio dare diversi piccoli mangimi durante il giorno)

4. Utilizzare alimenti preparati commercialmente di cui si conosce la garanzia nutrizionale o, meglio ancora, alimenti dietetici, venduti dai veterinari, soprattutto per il superamento dell'obesità. Un mangime speciale per cani obesi è essenziale.

5. Eliminare i dolci, spesso responsabili delle battute poco eleganti: il biscotto al mattino, il pezzetto di formaggio a mezzogiorno, il dolcetto la sera davanti alla televisione.

6. Fagli bere quanta più acqua possibile.

7. Insistere su un regolare esercizio fisico.

8. Stabilire un preciso programma dimagrante insieme al veterinario curante.

9. Controllare regolarmente i progressi compiuti utilizzando una scala e registrare i risultati su un diagramma.

10. Una volta in forma, mantenere un regime di conservazione per evitare ricadute (questo regime sarà del 10% in meno rispetto a quello che il cane ha mangiato prima di diventare obeso).

Il buon senso degli umani indica che la soluzione è mangiare di meno. Molte persone dicono di stare bene così come sono e tanto peggio se hanno qualche chilo in più!

I nostri cani non sono consapevoli di questi stati d'animo tipici dei padroni e quindi dobbiamo evitare i disagi della sovralimentazione. L'unico piacere che trovano nell'eccesso di cibo è simile a quello che possiamo trovare quando siamo annoiati. In casi estremi, l'ultima soluzione è il ricovero sotto la supervisione di un veterinario. Non ci sono ancora case di cura per cani.

Dieta per cani obesi

Altre raccomandazioni nella lotta contro l'eccesso di peso: piccole razioni durante il giorno con una riduzione del suo valore energetico. Attento! Se questa misura non viene adottata correttamente, c'è il rischio di causare carenze. Meglio quindi utilizzare alimenti preparati, che offrono tutte le garanzie nutrizionali. Esistono in commercio diete specifiche per cani in sovrappeso, le cosiddette diete light.

Razze di cani con tendenza ad ingrassare

bassotto
beagle
bichon frise
Cocker Spaniel inglese e americano
bassotto
dalmata
Alano
Springer Spaniel inglese e gallese
Golden retriever
labrador retriever
mastino
carlino
San Bernardo
schnauzer nano
Shih Tzu
weimaraner

Related Stories

Llegir més:

Immagini di cavalli bellissimi: 10 foto mozzafiato

Gli amanti dei cavalli sanno quanto questi magnifici animali possano essere affascinanti e...

Incrociando un Husky con un Lupo Cecoslovacco: scopri il...

Hai mai sentito parlare del risultato sorprendente dell'incrocio tra un Husky e un...

Frattura zampa cane: tempi di guarigione e trattamento

12 settimane A seconda del tipo di frattura e del metodo di fissazione utilizzato...

Quanto vive in media un cane meticcio: scopri letà...

15 anni circa. Le caratteristiche dei cani meticci. Proprio grazie al rimescolamento genetico, di...

Prosciutto cotto e cani: perché è pericoloso

7 / 12: I cibi da non dare ai cani: gli insaccatiSe si dà...

Il pinguino è un pesce: scopri cosa mangia

Il pinguino è un pesce: questa affermazione è errata. Il pinguino è, in realtà,...