Nutrire una tartaruga

Una volta adottata, la vostra tartaruga può vivere tanto quanto voi. Alcuni vanno oltre gli 80 anni e possono anche seppellirti durante la loro vita. Tuttavia, affinché abbiano la possibilità di raggiungere questo traguardo simbolico, è importante prendersi cura di loro e aiutarli nella loro igiene quotidiana. Vi spieghiamo perché e come.

La cura della tua tartaruga inizia prima che entri in casa tua, che sia in un acquario, un terrario o un recinto esterno. Iniziano dalla sua adozione, dal suo trasporto tra il luogo dove è stato acquistato e il luogo dove passerà i prossimi anni della sua vita.

Il trasporto ideale

Supponiamo che la vostra tartaruga sia ancora giovane e quindi piccola. Hai bisogno di una piccola scatola per trasportare la tua tartaruga in modo sicuro. All’interno, dovrete depositare un substrato asciutto per le tartarughe terrestri e umido per le tartarughe acquatiche. Fate attenzione a fissare bene il coperchio della scatola per evitare che si apra durante il trasporto. Dovete mettere questa scatola in un refrigeratore e fare in modo che non si muova di un millimetro per non stressare la vostra tartaruga.

Il suo habitat e la sua installazione

Per curare la vostra tartaruga terrestre o acquatica passa anche e soprattutto dal luogo di vita della vostra protetta. Una tartaruga giovane sarà più a suo agio in un terrario, meno grande per lui, ma più intimo. Al contrario, quando sarà troppo imponente, è necessario metterlo in un recinto, almeno durante i periodi più caldi nelle zone dove l’inverno è più rigido. Per il terrario, non dimenticate di fornire un substrato di terra affinché possa diffondere la sua temperatura corporea. L’acquario deve essere abbastanza spazioso.

Anche questo spazio vitale deve essere organizzato in modo adeguato. Per la sua buona salute, non sarà necessario dimenticare il tubo UV, una lampada riscaldante, un termostato, alcune piante, ma anche nascondigli acquatici per la vostra tartaruga e sabbia. In un recinto, avrete nascondigli, fieno, cibo a disposizione, potrete mettere una serra quando le notti sono troppo fredde e non dimenticate una bella ciotola d’acqua.

La pulizia del suo habitat

Dovrete pulire regolarmente l’habitat della vostra tartaruga. È più facile da fare per una tartaruga terrestre, anche se un filtro è in principio installato nell’acquario della vostra tartaruga acquatica. La pulizia include la raccolta degli escrementi del tuo rettile, assicurarsi che le piante siano in buone condizioni e cambiare l’acqua nel piatto dell’acqua ogni giorno. Significa assicurarsi che l’umidità e la temperatura siano perfette, e fare dei cambiamenti se necessario. La pulizia di un terrario di vetro si fa di solito con aceto bianco. Ci sono anche alcuni prodotti disponibili in commercio.

La cura passa dal cibo

Una tartaruga in buona salute è una tartaruga che si nutre perfettamente. Quindi, dovrete rispettare scrupolosamente la sua dieta. Il suo menu deve essere composto al 90% da verdure e piante e al 10% da frutta. Non dimenticare anche un sufficiente apporto di calcio, che deve essere il doppio di quello di fosforo. Per il resto, una scorta extra di vitamine non dovrebbe mai essere dimenticata ogni settimana.

Buona salute

L’igiene della tua tartaruga è strettamente legata alla sua cura. Non dimenticate mai di visitare il vostro veterinario ogni anno per un check-up completo e prevenire così la comparsa di possibili malattie. Inoltre, devi anche prenderti cura del tuo rettile maneggiandolo con cura. Ci sono regole severe per maneggiare il tuo rettile, come puoi leggere in questa guida. Evitate di ferire la vostra tartaruga che, di nuovo, non ha chiesto nulla. Limitando la manipolazione, si contribuisce anche al suo benessere.

Leggi anche: Malattie comuni della tua tartaruga

In sintesi

Rispetta le sue condizioni di vita e di detenzione, la sua temperatura, il suo tasso di umidità, e un habitat che risponde alle sue richieste. Condizione sine qua non affinché la vostra tartaruga si evolva in tutta tranquillità e fiorisca. Bisogna anche portargli una buona dieta alimentare, rispettarla. Il suo trasporto tra la tua residenza e la clinica veterinaria deve essere fatto in condizioni particolari, proprio come il modo di trattarlo. Questo corrisponde alle cure quotidiane da apportare alla tua tartaruga.

Artículo anteriorGatto Ceylon
Artículo siguientePeritonite infettiva nei gatti

Related Stories

Llegir més:

Verdure che possono mangiare conigli – elenchi e consigli!

I conigli sono animali domestici molto apprezzati dalla popolazione, ma se decidiamo di...

Trattamento della flegite per cani

La flebite è l'infiammazione di una vena. Di solito è causato da un'altra...

Sintomi e trattamento della malattia delle zecche nei cani

Probabilmente hai sentito parlare di "malattia delle zecche", che è abbastanza comune nei...

I sintomi della malattia di Addison nei cani

La preoccupazione per gli animali domestici è qualcosa che accomuna molte persone in...

Sintomi di cistite nei cani – 4 passi

La cistite è una malattia più comune di quanto pensiamo nei cani e...

Sintomi di empacho nei cani e come curarlo

Anche i cani, proprio come gli esseri umani, possono soffrire di indigestione o...