Il momento ideale per svezzare un cucciolo dalla lettiera

Non portare a casa un cucciolo di età inferiore a 2 mesi (60 giorni). È comprensibile. Quando decidi di acquistare o adottare un cane, l'ansia inizia a parlare più forte e tutto ciò che desideri è avere il cucciolo dentro casa, correre, giocare ed essere molto amato. Sfortunatamente, poche persone conoscono l'importanza dei cuccioli che vivono con la madre e la cucciolata nei loro primi mesi di vita. La maggior parte delle persone tende a portare a casa un cucciolo a 45 giorni e ci sono persone che portano a casa un cucciolo anche a 30 giorni. Per ansia o ignoranza, questo finisce per essere molto dannoso per il cane, psicologicamente parlando. Poi diventano cani con gravi deviazioni comportamentali difficili da invertire. E poi molti di questi cani che erano cuccioli carini diventano indesiderati dai tutor e vengono donati, abbandonati e talvolta anche soppressi!

Il nostro ruolo è insegnare e guidare tutor e futuri tutor cinofili. Quindi spieghiamo ora perché non dovresti acquisire un cane con meno di 2 mesi di vita.

Perché non dovresti prendere un cucciolo sotto i 2 mesi

Per prima cosa, diffidare di un allevatore che lascia che il futuro tutore prenda il cucciolo con meno di 60 giorni di vita. Questo indubbiamente non è un allevatore serio e responsabile, oltre a non conoscere una materia così importante per il benessere dell'animale e anche della famiglia. Purtroppo la maggior parte degli allevatori vuole solo sbarazzarsi dei cuccioli e del lavoro che la cucciolata dà, liberando i cuccioli con 45 giorni di vita. Ma quei 15 giorni, all'età canina e ancora di più per un cucciolo, sono un'eternità e fanno MOLTA differenza nel suo addestramento.

imprinting canino

Lo sviluppo sociale di un cucciolo nel suo branco si chiama imprinting canino. L'imprinting è una delle prime fasi della vita di un animale (compresi noi umani), ovvero quando imparerà gli aspetti sociali e psicologici della sua specie, come il comportamento e la comunicazione. In poche parole, l'imprinting canino è quando un cane impara a essere un cane. Nel caso dei cani l'imprinting avviene tra il primo e il quarto mese di vita e cioè quando formano la loro “personalità”.

Il primo a scoprire l'esistenza dell'imprinting è stato l'austriaco Konrad Lorenz, premio Nobel per la Fisiologia/Medicina nel 1973 per i suoi studi sul comportamento animale (etologia). Indagando sulle oche, ha scoperto che l'imprinting avviene in un breve periodo chiamato periodo critico o periodo sensibile.

Nello specifico nel caso dei cani, è durante questo periodo che sviluppano la capacità di comunicare con gli altri cani del branco e imparano a posizionarsi socialmente nella gerarchia. Come affermato in precedenza, ciò che viene (scarsamente) appreso in questa fase può essere molto difficile e talvolta impossibile da risolvere.

I cani vivono in branco. Una madre e i suoi piccoli sono ancora un piccolo branco. Durante i primi passi dei cuccioli in una cucciolata, la madre e altri cani adulti spesso lasciano che i cuccioli facciano quasi tutto. Tuttavia, invecchiando un po', i cani adulti cominciano a non tollerare più atteggiamenti scorretti e non graditi (dal punto di vista di un cane), come disturbare il sonno di un cane adulto, abbaiare senza motivo, rubare il cibo, mordere troppo forte eccetera. Cioè, i cani adulti correggono ed educano i cuccioli tra il primo e il quarto mese di vita. Ora immagina di prendere un cucciolo di 45 giorni da una cucciolata. Allora è facile capire perché il cane abbaia incessantemente, ringhia a tutti e non rispetta lo spazio dei membri del tuo nuovo branco (tu e la tua famiglia).

Un altro punto riguardante la fase dell'imprinting: la questione del cane che impara ad essere un cane. Questo è importante affinché possa accoppiarsi senza problemi in futuro e sappia socializzare con altri cani e anche con le persone. È allora che imparerà che un cane è un cane e una persona è una persona. Impareranno a mostrare le proprie emozioni agli altri cani, come la paura, la voglia di giocare, ecc.

C'è un altro fattore aggravante quando si porta a casa un cane prima del terzo mese di vita: la socievolezza. Poiché i vaccini vengono completati solo nel terzo-quarto mese, ciò che accade è che il cucciolo è isolato all'interno della casa e non ha contatti con altri cani fino a quando non ha preso tutti i vaccini. Cioè, la possibilità che ripudi un cane strano è grande, oltre a non saper mostrare certi segni comportamentali agli altri cani, diventando un cane antisociale.

Con Slobodchikoff, PhD, specialista nello studio della comunicazione e socializzazione canina, afferma che quando un cane allontanato troppo presto dalla cucciolata entra finalmente in contatto con altri cani, non saprà come interagire con esseri della stessa specie né saprà il minimo, come il saluto canino e le forme di approccio. Risultato: può spaventarsi, scappare e farsi prendere dal panico davanti a questi strani esseri (cani come lui!) oppure risponderà in modo aggressivo, per difendersi.

Un cane antisociale (uno che non è stato socializzato dalla madre e dai fratelli da cucciolo) è molto indesiderabile per qualsiasi proprietario, anche il più esperto. Un cane antisociale ringhia senza meta, non si fida delle persone o degli altri cani. Morde un bambino che sta per giocare con lui, avanza nella visita e non riesce ad avere un sano rapporto con gli altri cani, semplicemente perché non ha imparato il linguaggio del corpo dei cani e non capisce cosa sta succedendo – “cosa sta arrivando sentirmi l'odore? ?”

L'ideale quindi è aggrapparsi all'ansia, prepararsi all'arrivo del cucciolo ed essere consapevoli che questo è il massimo per il cane e anche per la famiglia. Un consiglio è quello di visitare la cucciolata ogni 15 giorni, per seguirne la crescita e spegnere un po' la voglia di portare a casa il piccolo. Come dicevamo, il danno che può causare la rimozione anticipata della lettiera può essere irreversibile o può richiedere molta pazienza ed esperienza per correggere il danno causato al lato psicologico del cane. La cosa migliore da fare è aspettare e lasciare che il cucciolo stia con la madre e i fratelli il più a lungo possibile.

Cosa fare con il cane dai 2 ai 4 mesi

Ok, il cucciolo ha 60 giorni ed è arrivato a casa tua. Ma la fase dell'imprinting avviene comunque fino a 4 mesi e affinché non diventi un cane nervoso, ansioso, spaventato o aggressivo, bisogna esporlo a più stimoli possibili. Ad esempio, abitualo al rumore della lavatrice, dell'aspirapolvere, del frullatore, dei clacson delle macchine, dei motori, dei fuochi d'artificio (vedi come qui) . Fino a 4 mesi è aperto a questi stimoli. Dopo 4 mesi ha già creato un blocco ed è più difficile abituarsi.

Come socializzare un cucciolo prima delle vaccinazioni

Abbiamo un video sul nostro canale in cui l'addestratore Bruno Leite e la veterinaria Debora Lagranha ci insegnano come socializzare un cucciolo prima del protocollo di vaccinazione completo:

Come addestrare e allevare un cane alla perfezione

Il metodo migliore per educare un cane è attraverso l'allevamento completo. Il tuo cane sarà:

Calma
educato
Obbediente
nessuna ansia
Niente stress
nessuna frustrazione
Più sano

Potrai eliminare i problemi comportamentali del tuo cane in modo empatico, rispettoso e positivo:

– fare pipì fuori posto
– leccare le zampe
– Possessività con oggetti e persone
– ignorare comandi e regole
– abbaiare eccessivo
– e altro ancora!

Clicca qui per conoscere questo metodo rivoluzionario che cambierà la vita del tuo cane (e anche la tua).

Saperne di più:
– Come socializzare i cuccioli
Fasi della vita di un cane
L'aggressività dipende dalla razza?
– Perché i cani sviluppano problemi comportamentali?

Related Stories

Llegir més:

Immagini di cavalli bellissimi: 10 foto mozzafiato

Gli amanti dei cavalli sanno quanto questi magnifici animali possano essere affascinanti e...

Incrociando un Husky con un Lupo Cecoslovacco: scopri il...

Hai mai sentito parlare del risultato sorprendente dell'incrocio tra un Husky e un...

Frattura zampa cane: tempi di guarigione e trattamento

12 settimane A seconda del tipo di frattura e del metodo di fissazione utilizzato...

Quanto vive in media un cane meticcio: scopri letà...

15 anni circa. Le caratteristiche dei cani meticci. Proprio grazie al rimescolamento genetico, di...

Prosciutto cotto e cani: perché è pericoloso

7 / 12: I cibi da non dare ai cani: gli insaccatiSe si dà...

Il pinguino è un pesce: scopri cosa mangia

Il pinguino è un pesce: questa affermazione è errata. Il pinguino è, in realtà,...