Malattie della pelle nei topi

Il furetto è un animale intelligente e astuto. Per rendere la vostra vita con lui il più armoniosa e calorosa possibile, dovete addestrarlo. Dovrai essere paziente per riuscire a domarlo. No, non sarà un compito facile. Ecco alcune spiegazioni e consigli.

Capire il carattere del tuo furetto

Prima dell’addestramento, dovresti cercare di capire il tuo piccolo amico peloso. Il tuo furetto, dopo una buona educazione, sarà adorabile. È un animale intelligente, molto socievole e anche abbastanza giocoso. Ha una capacità di memoria molto importante. Allenarlo non è difficile. Tuttavia, è necessario anticipare le sue reazioni. Il tuo furetto può mostrare certi stati d’animo a seconda del suo comportamento:

  • Un grido acuto significa che il tuo furetto ha paura, è preoccupato o sta soffrendo. Il suo lato pauroso può essere mostrato dal digrignare i denti. Dovete lasciarlo in pace o sarete morsi.
  • Il tuo furetto può anche essere intimidito. In questo caso, si appiattirà a terra.
  • Quando è eccitato o turbato, il tuo furetto può avere le setole.
  • Se il tuo furetto vuole giocare, lo mostrerà saltando, saltellando e correndo.
  • Sbadigliare è un segno che il tuo furetto si sta calmando. Può anche essere un segno di stanchezza e un bisogno di riposo.
  • Il tuo furetto può piangere. Questo è specialmente il caso quando arriva nella sua nuova casa. Può anche essere il risultato di un dolore fisico o di una lesione.

Primo contatto con il tuo furetto

Quando il tuo furetto arriva a casa tua, sta conoscendo il suo nuovo ambiente. Anche se si ambienterà relativamente in fretta, dovrà fare i conti con il suo passato e forse con il suo rapporto con la madre. All’inizio, dovreste metterlo nella sua gabbia e lasciarlo andare per la sua strada. Può piangere. Questo pianto si attenuerà man mano che scoprirà il suo nuovo spazio vitale.

Da parte vostra, non disturbatelo immediatamente. Puoi stare vicino alla gabbia, parlargli, sussurrare il suo nome. Imparerà presto che non volete fargli del male. Essere al suo fianco fin dall’inizio.

La scoperta della gabbia e l’addestramento al vasino

Il tuo furetto passerà i primi giorni nella sua gabbia, senza uscire. È importante che la gabbia sia ben organizzata in diverse parti: una zona pranzo, una zona di riposo, una zona di gioco e infine una zona di cacca. Il tuo furetto imparerà ad andare nella lettiera per fare i propri bisogni. Se lo fa da solo, premiatelo. Se non lo fa, dovrete mettere i suoi escrementi nella lettiera per fargli capire la cosa giusta da fare.

Una volta fuori dalla gabbia, il furetto può essere tentato di urinare o fare i suoi bisogni in un posto inadatto. Se questo accade, non rimproveratelo. L’ideale sarebbe vedere quando è probabile che defechi e metterlo nella sua lettiera. Se fa i suoi bisogni nella lettiera, premialo.

Il tuo furetto deve imparare il suo nome

Fin dall’inizio, dovresti chiamare il tuo furetto per nome. Non esitate a ripeterlo più e più volte quando vi rivolgete a lui. Quando i primi contatti avvengono dopo qualche giorno, puoi cercare di attirarlo a te chiamandolo per nome. Dovreste ricompensarlo con petting o con delle leccornie. Questo è l’obiettivo dell’addestramento positivo. L’obiettivo dell’addestramento positivo è quello di premiare il vostro animale domestico quando si comporta in modo appropriato in una determinata situazione.

Aumenta gradualmente il suo raggio d’azione

Il tuo furetto ha bisogno di vivere fuori dalla gabbia per la sua salute psicologica e il suo sviluppo. All’inizio, quando la vostra relazione non è ancora completamente stabilita, permettete al vostro animale di correre in una stanza. Gradualmente, man mano che si instaura la fiducia, si può ampliare la gamma delle sue corse quotidiane.

Giocare con il furetto

Domare il furetto significa giocare con lui. Dovrai riservare del tempo ogni giorno per giocare con il tuo furetto. Puoi giocare a nascondino con il tuo furetto, che si diverte particolarmente a questo gioco. Questo rafforzerà il vostro legame.

Mordere il tuo furetto

Il tuo furetto potrebbe morderti. Ci sono diverse spiegazioni possibili:

  • Un piccolo furetto di solito morde per divertimento. Dovreste fargli sapere che questo non è giusto con un fermo «no» e prenderlo per il collo prima di metterlo in un angolo e ignorarlo. Non punirlo. Deve imparare fin da piccolo a non mordere.
  • Il tuo furetto può morderti se non è felice.
  • Il tuo furetto può mordere quando gioca.

Cosa non fare

Alcuni comportamenti sono inappropriati nel processo di addomesticamento del furetto. Al contrario, saranno controproducenti:

Leggi anche: Disturbi comportamentali nei furetti

  • Punizione fisica. Non colpire mai il tuo furetto. Usate la vostra voce per fargli sapere che non ha fatto la cosa giusta.
  • Rimetti il tuo furetto arrabbiato nella sua gabbia.

Se il tuo furetto scava?

Come in natura, il passatempo preferito del tuo furetto è scavare. Se lo fa in casa vostra, potreste temere per i vostri cuscini, cuscini, divani, ecc. Se lo fa, tuttavia, potrebbe essere colpa vostra. Non ti prendi abbastanza cura del tuo furetto e si annoia. O forse non gli hai comprato abbastanza giocattoli.

In sintesi

Training il tuo furetto sarà piuttosto facile. È un animale intelligente, giocoso, affettuoso e iperattivo. Tuttavia, bisogna fare attenzione ad andare passo dopo passo. La tua pazienza e la tua accuratezza nell’addestrare il tuo furetto saranno la chiave del suo successo nell’addomesticare.

Related Stories

Llegir més:

Quanto pane dare al cane?

Anzi, il pane rifatto oltre ad essere un passatempo per il cane e un...

Quanti anni ha il gatto più vecchio del mondo?

Secondo il Guinness dei Primati il gatto più vecchio del mondo sarebbe Corduroy, 26...

Come si accarezza un gatto?

Sotto al mento, dietro le orecchie e in fondo alla schiena alla base della...

Come evitare che il gatto rompa le zanzariere?

Una delle soluzioni più efficaci è scegliere una rete spalmata in PVC, materiale sintetico...

Come favorire la crescita del pelo del cane?

Il nostro consiglio è quello di associare al Pelo-Pet gli acidi grassi omega-3 (in...

Come capire se il gatto ha mangiato troppo?

La polifagia a lungo termine può avere un effetto profondo sul gatto. Si consiglia...