Gatto Orientale

L’orientale non è né più né meno che un siamese completamente colorato. Così, assume tutte le sue caratteristiche comportamentali. È loquace, ma molto gentile e tenero, anche se il suo carattere può variare. È anche testardo e capriccioso. La sua manutenzione è quasi assente e la sua salute è eccellente. È solo un po’ freddo. Ha bisogno solo di una cosa: la presenza costante del suo padrone al suo fianco.

Razza ipoallergenica

Storia della razza

L’orientale è un siamese completamente colorato. Né più né meno. Ma, per molto tempo, è rimasto all’ombra del suo cugino. La sua importazione in Gran Bretagna risale alla fine del XIX secolo, grazie ai diplomatici inglesi che portavano nei loro bagagli questi gatti esotici per la borghesia.

Ma l’orientale aveva poche possibilità contro il siamese. Almeno fino agli anni ’50. A quel tempo, un allevatore britannico di nome Pat Turner iniziò a creare un siamese con un manto tutto di cioccolato. Il suo nome: Havana. Poi, ha iniziato la sua ricerca per creare un siamese bianco. Questo è il momento in cui sono stati creati gli orientali. In realtà è un siamese colorato.

Foto di Oriental

Caratteristiche fisiche

Corpo: Non sorprende che l’Oriental abbia un tipo di corpo… orientale! Vale a dire, un corpo lungo, tubolare e sodo. È di taglia media ed è denso quando viene manipolato. La sua muscolatura è elastica, ferma e si sente il corpo di un atleta quando la si impugna. Ha una bella struttura ossea.

Cappotto: L’orientale ha un pelo molto corto, che lo differenzia dal mandarino. Questo cappotto è stretto, lucido e il pelo si trova vicino al corpo. La consistenza è fine e setosa, secondo lo standard.

Colore: lo standard orientale accetta solo un gatto colorato, non un colourpoint, che è riservato al mandarino e al siamese, al seppia e al visone. Tutti i colori sono quindi ammessi. Si noti che le marcature tabby sono tollerate sui fianchi dei gattini e dei giovani adulti.

Testa: L’orientale ha una testa triangolare, di medie dimensioni e abbastanza lunga. Si noti la fronte e il cranio leggermente arrotondati. I guanciali sono ammessi nei maschi. Il naso non ha pinch e il mento è fermo.I suoi

Occhi: Sono di media grandezza e a forma di mandorla, inclinati verso il naso. Il loro colore è il verde più intenso possibile negli orientali. Gli occhi spaiati (e blu) sono accettati nei particolati, come negli orientali bianchi.

Orecchie: Le orecchie dell’orientale sono grandi, larghe alla base e distanziate. Coda : Nell’orientale, la coda è piuttosto lunga, fine e termina a punta. È simile a una frusta.

Comportamento e temperamento

Il temperamento dell’orientale non è affatto diverso da quello del siamese. O comunque molto poco. Quindi, se vi piace il siamese, amerete l’orientale. E viceversa. È un gatto molto possessivo e quindi molto attaccato al suo proprietario. È intelligente e particolarmente indipendente, anche se non ama la solitudine. Esige dal suo padrone un affetto grande almeno quanto il suo verso se stesso. Ha un comportamento da cane-gatto, poiché non esita a seguire il suo padrone ovunque in casa. A volte equilibrato, il carattere dell’orientale può comunque variare. Può essere capriccioso. Ma se tutte le condizioni per il suo sviluppo sono soddisfatte, sarà tenero e particolarmente loquace. Può anche essere scoraggiante. Non accetta necessariamente l’autorità, perché pensa di poter tenere testa a tutti. Ostinato, quindi, a volte anche.

L’Oriental è giusto per te? Fai il test!

Condizioni di vita

Appartamento o casa, non importa. L’orientale non è un gatto che si sofferma sul suo habitat. Ha semplicemente bisogno di spazio per esprimersi, per passare il tempo e per sentirsi felice. In ogni caso, sarà felice solo con la presenza del suo padrone al suo fianco. Per il resto, è consigliabile fornirgli tutti gli accessori necessari al suo benessere. Gli piace arrivare in alto, esplorare il suo ambiente. Gli piace anche un posto caldo, vicino a un buon fuoco o a una stufa.

Salute

L’orientale non ha particolari problemi di salute. Si potrebbe eventualmente menzionare qualche disturbo urinario, come nel siamese. Infatti, è consigliabile farlo bere regolarmente. Per quanto riguarda l’ereditarietà, alcune malattie del cuore, del fegato e dei polmoni possono colpirlo. Questo non è specifico di tutti gli orientali. È anche necessario vaccinare contro la rabbia, il tifo, la leucosi e la corizza. Va notato che a causa del suo pelo molto corto, è un po’ freddo e non ama le temperature invernali.

Razza ipoallergenica:

Per proteggersi da questi rischi e per assicurare il suo compagno in caso di problemi di salute, Dogsoul le consiglia di stipulare una polizza assicurativa per gatti orientali.

Aspettativa di vita

Minimo: 19 anni

Massimo: 21 anni

L’aspettativa di vita di un orientale è tra 19 e 21 anni.

Calcola l’età umana del tuo orientale!

Cura e igiene

L’orientale richiede una manutenzione minima, grazie al suo pelo estremamente corto. Il più delle volte, il petting è sufficiente per rimuovere i peli morti. Spazzolalo una volta ogni due settimane, senza usare troppa forza per non danneggiare il suo pelo.

Si raccomanda di spazzolare solo regolarmente, ma non troppo. Per il resto, questo gatto non ha esigenze particolari. Il suo proprietario può sempre controllare gli occhi e le orecchie di tanto in tanto, per evitare qualsiasi infezione, soprattutto in inverno.

Prezzo e budget

Prezzo di acquisto

Maini:600

Maxii:1200€

Il prezzo di acquisto di un Oriental è compreso tra 600€ e 1200€.

Costo annuale di manutenzione

Maini:300

Maxii:450€

Il costo annuale di manutenzione di un Oriental è tra 300€ e 450€.

Cibo

L’orientale è un buongustaio che non esita a mangiare tutto ciò che trova. Non dovete lasciare che abbiano questa opportunità. Dare la preferenza al cibo che favorisce una buona digestione, dato che ha uno stomaco debole. Si raccomandano carne, verdure fresche e cibi amidacei. Anche se può essere soddisfatto con crocchette di alta qualità. È importante regolare la sua dieta in base al suo consumo energetico giornaliero.

Artículo anteriorGatto Europeo
Artículo siguienteLeucemia nei gatti

Related Stories

Llegir més:

Quanto pane dare al cane?

Anzi, il pane rifatto oltre ad essere un passatempo per il cane e un...

Quanti anni ha il gatto più vecchio del mondo?

Secondo il Guinness dei Primati il gatto più vecchio del mondo sarebbe Corduroy, 26...

Come si accarezza un gatto?

Sotto al mento, dietro le orecchie e in fondo alla schiena alla base della...

Come evitare che il gatto rompa le zanzariere?

Una delle soluzioni più efficaci è scegliere una rete spalmata in PVC, materiale sintetico...

Come favorire la crescita del pelo del cane?

Il nostro consiglio è quello di associare al Pelo-Pet gli acidi grassi omega-3 (in...

Come capire se il gatto ha mangiato troppo?

La polifagia a lungo termine può avere un effetto profondo sul gatto. Si consiglia...