Gabon Grigio

Nome scientifico: Lonchura striata domestica

Il passero giapponese è un piccolo passero originario della Cina e ampiamente distribuito in tutto il mondo. Non ama vivere da solo e convive armoniosamente con uccelli di altre specie. Le coppie possono anche accogliere pulcini di diverse varietà.

La vita media del passero giapponese è di circa 8 anni.

Area geografica

Si pensa che le origini del passero giapponese non siano nel paese del Sol Levante, come suggerisce il suo nome, ma piuttosto in Cina. Si pensa che sia stato importato in Giappone nel XVIII secolo.

Oggi, il passero giapponese è allevato in tutto il mondo.

Storia della razza

L’ornitologo giapponese Nobusuke Takatsukasa fa risalire le origini del passero giapponese alla Cina. La specie si è poi diffusa in Europa a partire dal 1860 attraverso il Giappone e poi in altre parti del mondo.

Si tratta, infatti, della varietà addomesticata del Passero Domino. Il passero giapponese è quindi il risultato di un incrocio tra Lonchura acuticauda (Domino a coda lunga) e Lonchura striata (Damier a maglia grossa).

Caratteristiche fisiche

Il passero giapponese è un piccolo passeriforme dal becco robusto e dal colore spento.

Esiste una moltitudine di mutazioni di colore. Nella serie grigia e marrone, ci sono piume perlate sull’addome e colori scuri solidi sulla testa e sul dorso. Le piume con perline non sono presenti nella serie variegata. Gli individui bianchi sono caratterizzati da un piumaggio completamente liscio.

Inoltre, il passero giapponese può avere un piumaggio liscio o arricciato (varietà Chunagon, Chyoda, Dainagon…). Può anche avere una cresta singola (varietà Bontenne) o doppia (varietà Nidjou Bontenne).

Comportamento e temperamento

Il passero giapponese è un uccello molto sociale e non ama stare da solo. Può prosperare solo in presenza di altri uccelli, anche di altre specie. Vive in perfetta armonia con i rappresentanti della famiglia Estrildidae: Mandarini, Diamanti di Gould, Cappuccini a scacchiera, Canarini, Paddas di Java, Cappuccini Domino…

Il canto è presente soprattutto nel maschio.

Dieta

Il passero giapponese si nutre di una varietà di semi: scagliola, moha, niger, miglio, ecc. La sua dieta dovrebbe essere integrata con torte di uova, un po’ di frutta e verdura fresca e fonti di calcio come gli ossi di seppia.

Dovrebbe anche avere acqua fresca e pulita, cambiata ogni giorno.

Allevamento

Il periodo di riproduzione del passero giapponese è tutto l’anno. Anche se la maturità sessuale è raggiunta a circa 5 mesi di età, non è consigliabile permettere agli uccelli di riprodursi prima dei 10-12 mesi.

Il maschio e la femmina costruiscono il nido e incubano le uova insieme. La femmina depone una media di 5 uova (da una a 8). Sono incubati per 12 o 13 giorni. I pulcini lasciano il nido a circa 21 giorni, e sono svezzati a partire dalla quinta settimana. Tuttavia, questi giovani tornano regolarmente al loro nido natale e possono anche aiutare i loro genitori a prendersi cura della prossima frizione.

Un altro fatto interessante sul passero giapponese è che i genitori possono adottare e incubare le uova di altre specie di Estrildidae e poi nutrirle come la propria prole.

Salute

Il passero giapponese è un passeriforme con una reputazione di robustezza. Le principali preoccupazioni per la salute sono associate alle carenze. Se la vitamina A è carente, per esempio, può mostrare segni di pododermatite o ipercheratosi. Ematomi ed emorragie possono verificarsi in individui carenti di vitamina K. La carenza di iodio provoca un ingrossamento della tiroide.

Lifestyle

Le dimensioni minime per una gabbia per passeri giapponesi sono le seguenti:

  • Lunghezza 60-80 cm
  • Larghezza: 30 cm
  • Profondità: 30-35 cm

Idealmente, è necessaria una voliera grande, protetta da condizioni climatiche avverse. Il passero giapponese ha bisogno di temperature tra i 16 e i 23°C. Dovrebbe quindi passare le sue notti in casa.

Gli accessori includono posatoi, ripari a ingresso singolo e stretto, abbeveratoi, mangiatoie e materiali di nidificazione (corda, erba, ecc.).

Artículo anteriorCane Braque Francais
Artículo siguienteAddestrare un cucciolo in casa

Related Stories

Llegir més:

Verdure che possono mangiare conigli – elenchi e consigli!

I conigli sono animali domestici molto apprezzati dalla popolazione, ma se decidiamo di...

Trattamento della flegite per cani

La flebite è l'infiammazione di una vena. Di solito è causato da un'altra...

Sintomi e trattamento della malattia delle zecche nei cani

Probabilmente hai sentito parlare di "malattia delle zecche", che è abbastanza comune nei...

I sintomi della malattia di Addison nei cani

La preoccupazione per gli animali domestici è qualcosa che accomuna molte persone in...

Sintomi di cistite nei cani – 4 passi

La cistite è una malattia più comune di quanto pensiamo nei cani e...

Sintomi di empacho nei cani e come curarlo

Anche i cani, proprio come gli esseri umani, possono soffrire di indigestione o...