Come insegnare i comandi al tuo cane

Per le passeggiate, il richiamo è ancora molto importante nell’educazione del tuo cane. È essenziale che il tuo cane obbedisca al richiamo quando lo lasci andare in pubblico. Se finisce sul ciglio della strada o si allontana troppo, può salvargli la vita.

Richiamare un cane obbediente può salvargli la vita. Il richiamo evita che il vostro animale domestico vi sfugga quando lo lasciate vagare senza guinzaglio. Ti dà la pace della mente. Una volta padroneggiato il richiamo, puoi essere sicuro che il tuo animale tornerà prontamente quando il suo nome viene chiamato.

Per insegnare con successo al tuo cane a richiamare, l’addestramento dovrebbe iniziare molto presto, tra le 6 e le 8 settimane. Più il tuo cane è vecchio, più lentamente imparerà la lezione. Come fate a fargli capire quello che dite? Come si fa a farlo tornare? Segui la guida…

I prerequisiti per imparare il richiamo

  • È importante sapere che il comando di richiamo spesso non è compreso dal cane. I proprietari spesso dicono semplicemente (o gridano) il nome del loro cane. Tuttavia, quando il cane sente il nome, si aspetta un comando specifico. Pensa di essere chiamato per chiedere qualcosa. Aspetta il prossimo passo, mentre i proprietari pensano che chiamare il suo nome sarà sufficiente per farlo tornare.

Per evitare questo tipo di malintesi, assicurati di dare un comando chiaro e presta particolare attenzione al tuo linguaggio dei segni.

  • Prima di tutto, il tuo cane ha bisogno di vederti per eseguire un richiamo. Provate ad avvicinarvi al cane per ottenere la sua attenzione e seguite il nome del cane con un comando come «Snoopy, vieni qui» o «Snoopy, heel». Ma usate sempre la stessa espressione.
  • D’altra parte, il vostro linguaggio dei segni può sconfiggere il comando di richiamo che date. I vostri gesti di rabbia e le vostre grida saranno male interpretati dal vostro animale domestico. Lui saprà che non sei felice e non tornerà mai più.

In quali condizioni dovresti insegnargli?

  • Passo 1: Iniziare con piccoli esercizi a casa. Per esempio, battete le mani seguite da un «Snoopy, vieni qui!» quando lui è in una stanza diversa dalla vostra. Se risponde alla tua chiamata, approfitta dell’occasione per lodarlo e premiarlo. Rendi l’esercizio divertente in modo che il tuo cane lo prenda come un gioco.
  • Fase 2: Si può poi andare fuori. Il primo giorno di addestramento può essere spaventoso perché non sai come reagirà il tuo cane. Un giorno devi correre il rischio e lasciarlo andare. Scegli uno spazio ampio e chiuso, come un grande giardino privato e recintato. Questo vi darà più tranquillità e il vostro cane potrà correre più liberamente. Non si perde nemmeno se lo richiami quando è in fondo al giardino.
  • Fase 3: Infine, è il momento di avventurarsi in pubblico. Prendere precauzioni. Scegliete un parco pubblico o dei sentieri dove potete vedere il vostro cane in ogni momento prima di andare nei boschi dove ci sono alberi e il cane può perdersi.

Prendersela comoda è molto importante. Se sei paziente e segui tutti questi passi, il processo di apprendimento sarà completo.

Come insegnarlo?

  • Lasciate che il vostro cane corra liberamente e poi inginocchiatevi di fronte al vostro cane a breve distanza. Poi chiamalo lussuriosamente pronunciando il suo nome seguito da «Vieni» o qualsiasi altra parola che ti piaccia perché venga da te.
  • Quando si avvicina, spalanca le braccia con un ampio sorriso come per abbracciarlo. Mostrategli che siete felici di vederlo arrivare, non dovrebbe resistere a questa offerta. Infine, premiatelo con un bocconcino o un giocattolo.
  • Una volta che il tuo cane ha risposto correttamente al tuo richiamo, prova l’esercizio quando il tuo cane non può più vederti. Questo lo costringerà a cercarti per unirsi a te.
  • Dopo questa fase di base, tornate in un giardino chiuso per ripetere l’esercizio. Questa volta metti qualcosa o qualcuno nel suo ambiente che possa distrarlo.
  • Questo passo preliminare insegnerà al cane a richiamare in un parco pubblico dove tutto può distrarlo (jogger, altri cani, bambini, ecc.). Utilizza una lunga corda da addestramento, per consentire la libertà di controllo del tuo cane e per permetterti di eseguire un richiamo in condizioni reali. Ripetere più volte.

Cosa fare se il tuo cane non risponde ai tuoi richiami

Si può diventare impazienti se il cane non risponde costantemente ai vostri richiami. In questo caso, l’irritazione porterà solo ad una maggiore frustrazione. È importante non ripetere questi errori. Il vostro cane potrebbe non padroneggiare mai il richiamo.

Vedi anche: Come insegnare i comandi al tuo cane

  • Non correre dal tuo cane se non risponde al richiamo. Potrebbe prenderlo come un gioco e ricominciare ancora e ancora.
  • Non punirlo mai se non torna subito, o se ci mette molto tempo. La sua percezione del tempo non è la stessa della vostra. Punirlo per essere tornato, anche dopo un po’, sarà controproducente. Assocerà la punizione all’aver risposto al vostro promemoria.
  • Non rimetterlo al guinzaglio subito dopo averlo richiamato. È importante non trasmettere il messaggio che il richiamo significa costrizione con il ritorno al guinzaglio.

In sintesi…

L’essenziale:

  • Essere sempre visibile quando gli si dice di tornare
  • Dare un comando chiaro
  • Essere entusiasta durante il suo ritorno e premiarlo
  • Essere paziente e insegnargli il richiamo per gradi

Non farlo:

  • Non fare mai grandi gesti di rabbia o sgridarlo
  • Non chiamarlo solo per nome
  • Non fare di questo comando una punizione
  • Non interrompere la passeggiata non appena gli hai rimesso il guinzaglio (saprà che se lo richiami per mettergli il guinzaglio è la fine del gioco).

Related Stories

Llegir més:

Quanto pane dare al cane?

Anzi, il pane rifatto oltre ad essere un passatempo per il cane e un...

Quanti anni ha il gatto più vecchio del mondo?

Secondo il Guinness dei Primati il gatto più vecchio del mondo sarebbe Corduroy, 26...

Come si accarezza un gatto?

Sotto al mento, dietro le orecchie e in fondo alla schiena alla base della...

Come evitare che il gatto rompa le zanzariere?

Una delle soluzioni più efficaci è scegliere una rete spalmata in PVC, materiale sintetico...

Come favorire la crescita del pelo del cane?

Il nostro consiglio è quello di associare al Pelo-Pet gli acidi grassi omega-3 (in...

Come capire se il gatto ha mangiato troppo?

La polifagia a lungo termine può avere un effetto profondo sul gatto. Si consiglia...