Cardiomiopatia ipertrofica nei gatti

La cardiomiopatia ipertrofica felina è la malattia cardiaca più comune nei gatti e richiede un trattamento urgente quando è spesso difficile e tardiva da rilevare. Questo non è sempre evidente…

La cardiomiopatia ipertrofica felina è caratterizzata da un aumento del volume del miocardio. Spesso rimane inspiegabile e può anche verificarsi improvvisamente, a volte costando la vita del gatto colpito senza preavviso. Diamo un’occhiata alle caratteristiche principali di questa malattia.

Cos’è il miocardio?

Il miocardio è il muscolo che compone il cuore e quindi esegue le contrazioni vitali del cuore. Queste contrazioni sono ritmiche, involontarie (controllate dal sistema nervoso autonomo e non dall’azione cosciente dell’individuo) e permettono al cuore di far circolare il sangue in tutto il corpo. Questa funzione illustra quindi l’importanza di questo tessuto muscolare cardiaco.

Qualsiasi anomalia che colpisce la condizione e la funzione del miocardio è preoccupante. La cardiomiopatia ipertrofica felina è una malattia seria che dovrebbe essere trattata il più presto possibile.

Cardiomiopatia ipertrofica felina, una malattia cardiaca comune nei gatti

La cardiomiopatia ipertrofica felina è anche conosciuta come cardiomiopatia felina. Gli acronimi HCM e FHM sono anche usati per questa malattia del miocardio.

Questa è anche la malattia cardiaca più comune nei gatti. I fattori scatenanti di questa malattia non sono attualmente pienamente compresi. La malattia può avere un’origine acquisita, cioè sviluppata durante la vita dell’animale, o un’origine genetica. Infatti, mutazioni genetiche sono state scoperte nel Maine Coon e nel Ragdoll. Anche altre razze possono essere colpite, come sono stati descritti casi nello Sphynx, Persiano, Norvegese, Cornish Rex, Devon Rex, ecc.

Sintomi e diagnosi della CMI

Le manifestazioni della cardiomiopatia ipertrofica nel gatto possono verificarsi a qualsiasi età e in qualsiasi razza.

I sintomi di questa malattia sono particolarmente difficili da individuare. La maggior parte delle volte, nessuna anomalia viene trovata durante l’esame cardiaco. Il gatto colpito può deteriorarsi molto rapidamente e nei casi più gravi morire improvvisamente senza alcun segno evidente di avvertimento.

Tuttavia, alcuni gatti possono mostrare segni di insufficienza cardiaca: resistenza allo sforzo molto bassa, letargia, perdita di appetito. Difficoltà respiratorie e paralisi improvvisa delle zampe posteriori possono essere osservate durante lo scompenso improvviso della malattia.

Quando appaiono questi segni, si consiglia vivamente di consultare rapidamente un veterinario. L’auscultazione cardiaca è necessaria ma di solito non sufficiente. Esami supplementari come l’ecocardiografia o il Doppler sono essenziali per confermare la malattia. Può essere eseguita anche una misurazione della pressione sanguigna e un esame del sangue.

Come trattare il gatto malato?

La cardiomiopatia ipertrofica felina non è curabile. Ci può essere una forma di remissione nei gatti più fortunati.

In altri, se la malattia che lo ha causato può essere identificata, il trattamento sarà quello di controllare la malattia.

In generale, la cura del gatto malato è volta a migliorare la qualità della vita e a prolungarla il più possibile. Il trattamento è determinato caso per caso, a seconda dell’età del gatto, del suo stile di vita e di altri problemi di salute.

Related Stories

Llegir més:

Verdure che possono mangiare conigli – elenchi e consigli!

I conigli sono animali domestici molto apprezzati dalla popolazione, ma se decidiamo di...

Trattamento della flegite per cani

La flebite è l'infiammazione di una vena. Di solito è causato da un'altra...

Sintomi e trattamento della malattia delle zecche nei cani

Probabilmente hai sentito parlare di "malattia delle zecche", che è abbastanza comune nei...

I sintomi della malattia di Addison nei cani

La preoccupazione per gli animali domestici è qualcosa che accomuna molte persone in...

Sintomi di cistite nei cani – 4 passi

La cistite è una malattia più comune di quanto pensiamo nei cani e...

Sintomi di empacho nei cani e come curarlo

Anche i cani, proprio come gli esseri umani, possono soffrire di indigestione o...