Cucciolo con alito cattivo: come porre fine al famoso “alito”.

L'alito cattivo di un cane spesso indica al proprietario del cane che c'è un problema o una malattia. L'alito cattivo persistente potrebbe indicare che il tuo cane ha problemi digestivi o un problema gengivale come la gengivite e dovrebbe essere controllato da un veterinario. Il veterinario può suggerire una pulizia professionale per rimuovere la placca e il tartaro dai denti ed esaminare le aree in cui i denti incontrano le gengive. Le raccomandazioni per l'assistenza domiciliare possono includere lo spazzolamento quotidiano dei denti e soluzioni orali per mantenere la bocca pulita dopo un'accurata pulizia dentale. Ecco come spazzolare i denti del tuo cane.

Cause di alito cattivo nei cani

Se il tuo cane ha l'alito cattivo, chiamato anche alitosi, potrebbero esserci cause nascoste, alcune delle quali possono essere piuttosto gravi. Oltre all'alito cattivo, i segni che indicano un problema di salute più complesso sono dolore orale, sanguinamento, difficoltà a deglutire o mangiare e depressione , secondo il dott. Debra Primovic. Non cercare di trattare l'alitosi o altri sintomi prima di parlare con il tuo veterinario, che vorrà valutare il tuo cane e potrebbe aver bisogno di test per scoprire cosa c'è che non va e discutere con te le opzioni di trattamento.

Come curare l'alito cattivo nei cani

Prodotti per l'igiene orale con clorexidina

Se il tuo cane ha la gengivite e la malattia parodontale , causata da batteri in bocca, il tuo veterinario può mandarlo a casa con una crema, gel o spray per l'igiene orale, o un additivo per l'acqua che contiene clorexidina, che pulisce la bocca del tuo cane, aiuta a proteggere i denti e gengive, previene la placca e combatte i batteri. Se combini la spazzolatura con il risciacquo, otterrai risultati migliori a lungo termine.

Additivi per acqua senza clorexidina

Gli additivi per l'acqua sono liquidi che aggiungi all'acqua del tuo cane per aiutare a prevenire l'accumulo di placca e per rinfrescare l'alito. Questi additivi sono generalmente inodori e insapori, il che li rende facili da somministrare ai cani sensibili che resistono a procedure più efficaci, come lavarsi i denti e usare collutori o spray. Se si desidera evitare sostanze chimiche come clorexidina, cloro, xilitolo o alcol, è possibile acquistare additivi per l'acqua senza questi ingredienti.

soluzioni naturali

Puoi trovare liquidi per il controllo della placca e del tartaro realizzati con ingredienti sani e naturali come vitamina B, succo di barbabietola incolore, zinco e glicerina vegetale. Queste soluzioni inodore e insapore sono prive di conservanti e alcool; li mescoli nell'acqua della ciotola del tuo cane per integrare la sua routine di spazzolatura. Gli additivi naturali fatti in casa che possono rinfrescare l'alito includono tè al prezzemolo o collutorio e tisane a base di finocchio, zenzero, menta piperita e menta verde. Spremere il limone o mescolare una goccia di olio e menta piperita o menta piperita nell'acqua del tuo cane pulirà la sua bocca e rinfrescerà il suo alito.

Consultare sempre il proprio veterinario prima di iniziare qualsiasi trattamento.

In questo video il veterinario insegna una tecnica per risolvere il problema dell'alito cattivo.

Related Stories

Llegir més:

Immagini di cavalli bellissimi: 10 foto mozzafiato

Gli amanti dei cavalli sanno quanto questi magnifici animali possano essere affascinanti e...

Incrociando un Husky con un Lupo Cecoslovacco: scopri il...

Hai mai sentito parlare del risultato sorprendente dell'incrocio tra un Husky e un...

Frattura zampa cane: tempi di guarigione e trattamento

12 settimane A seconda del tipo di frattura e del metodo di fissazione utilizzato...

Quanto vive in media un cane meticcio: scopri letà...

15 anni circa. Le caratteristiche dei cani meticci. Proprio grazie al rimescolamento genetico, di...

Prosciutto cotto e cani: perché è pericoloso

7 / 12: I cibi da non dare ai cani: gli insaccatiSe si dà...

Il pinguino è un pesce: scopri cosa mangia

Il pinguino è un pesce: questa affermazione è errata. Il pinguino è, in realtà,...