5 consigli per prevenire i graffi del gatto sui mobili

Il tuo gatto ha bisogno di farsi le unghie per molte ragioni. Tuttavia, non dovrebbero farlo ovunque. I vostri mobili, i muri e le porte devono essere protetti. Come si può fare? Questi consigli vi aiuteranno.

Nessuno vuole vedere graffiati il proprio divano, poltrone, intere pareti e porte. Ma è proprio questa la spiacevole esperienza di avere un gatto. Perché si comporta così? Ci sono molte spiegazioni per i graffi che il vostro animale domestico fa sulla vostra proprietà e sulle varie superfici.

Prima di tutto, il tuo gatto deve accorciare i suoi artigli e consumarli regolarmente. Gli artigli giocano un ruolo essenziale nella vita quotidiana del tuo gatto, permettendogli di arrampicarsi e mantenere l’equilibrio quando cammina, corre o si appoggia.

In secondo luogo, il tuo gatto può iniziare a grattare qualcosa per alleviare lo stress e la tensione che si accumula se si sente a disagio (cambiamento di ambiente, arrivo di un nuovo animale…), o semplicemente se si annoia.

È quindi importante agire su questi aspetti, mentre si cercano soluzioni per evitare che graffi tutto ciò che è alla sua portata, compresi i vostri oggetti di valore.

Ecco 5 consigli per evitare che il gatto graffi le tue cose…

1. Utilizzare il tiragraffi

Il tiragraffi è uno degli accessori essenziali da integrare nello spazio vitale del gatto. Assicuratevi che il vostro amico felino ne abbia uno a disposizione, che sia facilmente accessibile e che sia adatto ai suoi bisogni specifici. Per esempio, se il tuo gatto è anziano, scegli un modello piatto e orizzontale piuttosto che un tiragraffi verticale.

Sono disponibili in una varietà di forme: angolari, cilindriche, in cartone, in sisal, ecc. Inoltre, alcuni alberi per gatti hanno superfici che permettono al gatto di artigliare.

L’obiettivo è che il tuo gatto concentri i suoi impulsi di artigli sull’accessorio desiderato e risparmi i tuoi mobili.

2. Proteggete i vostri mobili quando non siete in casa

Se dovete essere assenti, considerate la possibilità di proteggere i vostri mobili coprendo le zone che il gatto graffia abitualmente con un materiale che non gli piace. Si può usare una pellicola di politene o un foglio di alluminio. Assicuratevi di fissarli bene. Al vostro animale domestico non piacerà la sensazione e il suono di questi materiali quando cercherà di graffiarli. Al vostro animale domestico non piacerà la sensazione e il suono di questi materiali quando cercherà di graffiarli, quindi probabilmente non vorrà più toccarli.

3. Aceto bianco contro i graffi del gatto

Anche al vostro gatto non piace l’odore dell’aceto bianco, quindi può agire come repellente naturale per proteggere i vostri mobili, pareti, tappezzeria e porte. Basta versarne un po’ in un flacone spray e spruzzare leggermente sulle superfici da proteggere. È efficace, ma se ai gatti non piace l’aceto bianco, anche voi potreste trovare l’odore sgradevole. Piante e oli essenziali con un’azione repellente possono essere buone alternative.

4. Un repellente naturale con l’olio essenziale di arancia

Per «coprire» l’odore sgradevole dell’aceto bianco usato per prevenire i graffi del gatto, si può usare l’olio essenziale di arancia. In un flacone spray, versare una tazza di aceto bianco e 30 gocce di olio essenziale di arancia. Agita bene e spruzza la soluzione sul tuo divano, sedia, muro o porta da proteggere. Questo repellente naturale dissuaderà il vostro gatto dal danneggiarli con i suoi artigli.

Leggi anche: 5 consigli per evitare che il tuo gatto ti svegli di notte

5. Repellente per graffi fatto in casa a base di erbe

La seguente miscela di erbe servirà anche come repellente naturale per i graffi del gatto: lavanda secca, rosmarino e cannella in polvere Aggiungere 3 cucchiai di ciascuno a 50 cl di acqua calda e lasciare in infusione per mezza giornata. Filtrare la soluzione, versarla in un flacone spray e applicarla sulle zone da proteggere.

Artículo anteriorRiproduzione nei topi
Artículo siguienteCos’è una conferma LOF?

Related Stories

Llegir més:

Verdure che possono mangiare conigli – elenchi e consigli!

I conigli sono animali domestici molto apprezzati dalla popolazione, ma se decidiamo di...

Trattamento della flegite per cani

La flebite è l'infiammazione di una vena. Di solito è causato da un'altra...

Sintomi e trattamento della malattia delle zecche nei cani

Probabilmente hai sentito parlare di "malattia delle zecche", che è abbastanza comune nei...

I sintomi della malattia di Addison nei cani

La preoccupazione per gli animali domestici è qualcosa che accomuna molte persone in...

Sintomi di cistite nei cani – 4 passi

La cistite è una malattia più comune di quanto pensiamo nei cani e...

Sintomi di empacho nei cani e come curarlo

Anche i cani, proprio come gli esseri umani, possono soffrire di indigestione o...